Wake. Cronache dell’incubo di Lisa McMann

Il 27 maggio uscirà in libreria il libro “Wake. Cronache dell’incubo di Lisa McMann” (Editore Newton e Compton, collana Vertigo).

Wake. Cronache dell'incuboLa trama dal sito della Newton:

Janie ha solo sedici anni ma nessuno sa che ha uno strano, inspiegabile potere: quello di entrare nei sogni degli altri. Cadere nel vuoto, fare sesso estremo, camminare nudi sotto lo sguardo indifferente di tutti: Janie ha assistito a questo e molto altro. Conosce i desideri più intimi dei vicini e dei compagni di scuola, le loro fantasie più sfrenate. Ma non può parlarne con nessuno, la prenderebbero per pazza. Fino a quando, una notte, urla e si risveglia in preda al terrore. Qualcuno ha un inquietante segreto da nascondere. E sta sognando proprio lei… Mentre il buio avvolge la realtà, Janie dovrà affrontare i suoi incubi.

Questo romanzo è il primo di una triologia e ha avuto un successo enorme negli States,  sono uscite tantissime ottime recensioni sui blog stranieri, mi sono quindi arresa al tam tam e l’ho comprato (e letto) in inglese.

Se avessi letto questo libro a 16 anni sicuramente avrebbe avuto un effetto diverso su di me, è una storia intensa e mentre lo leggevo mi sentivo a tratti esausta, la sensazione che domina l’esistenza di Janie per tutta la narrazione.

Non lo dico in senso negativo, non aspettatevi di aprire questo libro e rilassarvi, la storia mette tensione e anche se non è scitto benissimo non si riesce a chiuderlo e dire “ok continuo domani” , l’ho finito in un giorno e una notte (non è lunghissimo).

La narrazione è al presente e in terza persona, McMann ha organizzato la storia come una sorta di cronace in tempo  reale, situazioni  e dialoghi scorrono di fronte al lettore con ritmo rapido .

La capacità di Janie di entrare nei sogni degli altri come spettatrice è una maledizione (non un dono) con cui lei deve convivere, Janie ha moltissimi problemi a dormire in prossimità di altre persone, Janie è consapevole di segreti dei suo compagni a scuola, per esempio sa che Cabel (un suo compagno di scuola con la reputazione di essere uno stonato che crea solo problemi) sogna di baciarla in continuazione.

Significa anche che Janie ha costruito solide barriere per proteggersi e avere una vita il più possibile regolare.

Non ho dato spoilers significativi, la vera storia inizia dopo la prima metà del libro ed  è una sorta di thriller.

Il concetto che sta alla base di Wake è senza dubbio interessante ma non credo che non leggerò Gone e Fade, la storia non mi ha preso abbastanza.

Altre segnalazioni per questo libro:

The Book-Lover, Anteprima di Wake

BooksBlog, Cronache dall’incubo

Voto: 3/5

Em

Annunci

2 risposte a “Wake. Cronache dell’incubo di Lisa McMann

  1. é bellissimo.. vorrei sapere se esiste il seguito…

  2. Ciao Francesca, il seguito esiste e si intitola Dream (ho appena finito di leggerlo) molto bello anche questo! Non vedo l’ora di leggere l’ultimo libro della trilogia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...