Nick and Norah.Tutto accadde in una notte di Rachel Cohn e David Levithan

Qualche mese fa sono finita sul sito di David Levithan che nel suo spazio “about me” scrive :”I am evangelical in my musical beliefs” una frase che è entrata anche nel mio vocabolario e per questo motivo ho deciso di leggere il libro .

Nick and Norah

Riassunto trama dal sito della Feltrinelli:

Manhattan, sabato sera, un locale punk. Nick, che ha appena finito di suonare con il suo gruppo, chiede a una sconosciuta di essere la sua ragazza per cinque minuti. Le chiede solo cinque minuti e un bacio. Quanto basta per farsi vedere dalla sua ex che incede sicura nel locale con il nuovo ragazzo. Ma anche quanto basta per precipitare con Norah in una notte lunghissima. Vagando in una New York piovosa e sfavillante di luci, tra tassisti scontrosi, buttafuori vestiti da coniglietta, ingombranti ex fidanzati, un giubbotto che si chiama Salvatore e una vecchia auto di nome Jessie, Nick e Norah vivranno una notte indimenticabile, al ritmo di una colonna sonora fatta di clacson, cellulari squillanti e canzoni: pezzi rock urlati nei locali, testi appassionati scritti sui marciapiedi, canzoni amate e canzoni odiate, in una playlist all’ultimo respiro.

Leggere Nick and Norah è come trascorrere la notte in un locale dove c’è tanto rumore e musica punk dal vivo, poi uscire e girare a caso  per la città  fino al mattino, mangiare qualcosa di lurido e disgustoso ed essersi innamorati (come è successo?)

Ho letto tante recensioni  su questo libro in cui si dice che anche chi non ama la  musica o New York può apprezzare il libro, verissimo ma io adoro la musica rock e sicuramente questo è un libro che mi ha coinvolto emotivamente.

New York (ed in particolare Manhattan) è sullo sfondo e se non ci siete stati vi verrà voglia di andarci, di viverci. La narrazione è fatta da due punti di vista, quello di Nick e quello di Norah, lo stile è caotico, rapido, intenso.

Ci sono espressioni ruvide, quando l’ho finito per qualche giorno mi sono sentita intossicata.

La  Playlist:

“Pictures of You” The Cure, Breakup Desolation Mix (The Cure. What do they think they’re the cure for? Happiness?”)

“Take a Chance on Me” Abba,   Breakup Desolation Mix

“Heaven Knows I’m Miserable Now”  The Smiths

“Should I stay or should I go” by The Clash

“Always wanting you” Merle Haggard

“I Wanna Hold Your Hand” The Beatles

First single. Fucking brilliant. Perhaps the most fucking brilliant song ever written. Because they nailed it. That’s what everyone wants. Not 24-7 hot wet sex. Not a marriage that lasts a hundred years. Not a Porsche or a blow job or a million-dollar crib. No. They wanna hold your hand. They have such a feeling that they can’t hide. Every single successful love song of the past fifty years can be traced back to ‘I Wanna Hold Your Hand.’ And every single successful love story has those unbearable and unbearably exciting moments of hand-holding. Trust me. I’ve thought a lot about this.

“Triple Trouble” Beastie Boys

“I Wish It Would Rain”  The Temptations

“Train inVain (Stand by Me)” The Clash

“Blue Train” Johnny Cash

Il film non l’ho visto,  temo che sarebbe solo una delusione.

Voto: 5/5

Em

Annunci

2 risposte a “Nick and Norah.Tutto accadde in una notte di Rachel Cohn e David Levithan

  1. Pingback: The Lonely Hearts Club di Elizabeth Eulberg | La mia testa fra le nuvole

  2. Pingback: B.E.A. Day 21 – Will Grayson, Will Grayson | Hipster Mind

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...